Friskies è un marchio PURINA. Scopri chi siamo.

Cane e bambino: come organizzare gli spazi in casa

Cane e Bambino

Se condividi la tua casa sia con cani che con bambini, organizza bene gli spazi in modo che ognuno possa svolgere in completa serenità le proprie azioni quotidiane, dalla pappa alla nanna.

Quando si condivide la propria dimora con una famiglia numerosa, con almeno un bambino e un cane, è bene organizzare gli spazi adeguatamente. Funzionalità è la parola chiave: se i bimbi sono piccini, infatti, porre dei limiti e assegnare degli spazi privati rende agevole, pratico e sicuro lo svolgimento delle incombenze quotidiane, nel rispetto delle abitudini di ciascuno.

I giochi: a ognuno il suo spazio

Sapere sempre dove riporre i giochi degli amici pelosi e quelli dei figli, facendoli rimanere ben separati, è tanto importante quanto difficile. A volte i bambini tendono a mescolare gli oggetti e a creare confusione. Se il cane di casa dovesse volere il giocattolo del bambino, o viceversa, potrebbe nascere il rischio di gelosie, oltre che il pericolo della mancanza di igiene. Stabilire in modo chiaro le aree di competenza di ognuno aiuterà l’ordine, la disciplina e anche la pulizia dei giocattoli che devono essere lavati in modo diverso a seconda che siano del cane (e vengano usati anche in strada), o del bambino piccolo. Per le stesse ragioni è importante riordinare tutto, ogni sera. Gli oggetti del bimbo andranno nella sua stanza, mentre quelli del cane in una cesta fuori dalla portata del piccolo. Usa il ripostiglio, il bagno di servizio oppure il balcone, a seconda degli spazi che hai a disposizione.

Le ciotole e la cuccia del cane

Il rapporto sereno fra il cane e il bambino è favorito dalla distribuzione della casa secondo le funzioni quotidiane. Quando il cane mangia, non ama essere disturbato e lo spazio intorno alla sua ciotola deve essere delimitato e accessibile solo a lui. Se non c’è modo di dividere l’area pasto dal resto, il bambino deve imparare a rispettare il cane mentre mangia. Un'altra zona off limits per il bambino è quella della cuccia del cane che non è bene spostare: l’amico a quattro zampe potrebbe non gradire e sentirsi poco rispettato. Anche il cane, però, imparerà a rispettare il bimbo, facendo spazio alle sue attività e non disturbandolo nell'ora dello studio o della nanna. Predisponi, infine, un’area per giocare tutti insieme, per esempio su un tappeto non troppo prezioso del soggiorno, dove sia il quattrozampe che il duezampe sanno di potersi fare le coccole o rincorrere. L’importante è eliminare gli oggetti fragili o spigolosi.

Le esigenze dell'amico a quattro zampe

Pensa alla giornata tipo del tuo cane e organizzati perché possa passare tutti i giorni serenamente. Se il bambino arriva in una famiglia dove è già presente un cane, è possibile che quest’ultimo si senta trascurato. Onde evitare questa eventualità, organizzati per tempo e dividi la casa con l’aiuto dei cancelletti prima ancora che il bimbo nasca: il cane farà l’abitudine a non avere più a disposizione l’intero spazio evitando che sviluppi malessere. L’ultimo consiglio riguarda il riposo:  bambini, si sa, sono rumorosi e non sempre il cane gradisce. Prova quindi a proporre delle alternative; per esempio un luogo in cui il tuo quattrozampe possa riposare tranquillo anche durante il giorno, e che solo lui possa raggiungere.
Se cane e bambino dividono casa bastano poche attenzioni per far funzionare tutto!

.

X