Unghiette appuntite e dentini pronti ad assaggiare tutto, incluse le nostre mani. Ecco uno dei modi preferiti dal gattino per giocare e divertirsi con noi, con il rischio però di ferirci e di rovinare un momento di coccole e dolcezza. È bene insegnare al gattino quando ancora è piccolo a gestire meglio i suoi movimenti e, in particolare, esistono piccoli escamotage da mettere in atto subito per aiutarlo a mordicchiare meno.

Perché il gatto morde?

Il gatto adora la sua indipendenza tanto quanto ama le coccole e le fusa. Ma ogni tanto, nel bel mezzo di questa attività, finisce per mordicchiare il padrone. I veterinari spiegano in modi diversi questo atteggiamento, che solo raramente peraltro produce dei danni, mentre nella maggioranza dei casi si tratta di una sorta di blocco del dito o della mano dell'uomo sotto le sue mascelle

Si tratterebbe di un riflesso incondizionato attraverso il quale il gatto comunica di avere il controllo della situazione, ma alcuni studiosi dicono che questo comportamento si riconduce anche al loro bisogno di stimolazione orale, ipotesi dimostrata dal fatto che i denti non affondano nel dito e dunque spesso non feriscono affatto. In rari casi invece si può trattare di un disturbo comportamentale: se questo si ripresenta troppo spesso e il gatto morsica con particolare forza, è bene parlarne con lo specialista di fiducia.

Tecniche per farlo smettere: la dolcezza

Il primo consiglio per convincere il gattino a non morderci è quello di non usare le maniere forti. Con dolcezza invece, è bene trasformare un gioco che sfocia nell'aggressività in un momento di fusa e coccole. Uno dei modi per arrivarci è quello di togliere delicatamente la mano quando ci accorgiamo che sta per morsicare e aspettare che si sia calmato per continuare le coccole.

Da grandi poi, si può usare un segnale sonoro quando ci si accorge che il gatto sta per morsicare: battere le mani, dire "NO" con fermezza, o emettere un lieve fischio possono aiutarlo a smettere. Ma si tratta di tecniche riservate al gatto adulto, poiché il micio potrebbe spaventarsi per il troppo rumore.

I diversivi

Soprattutto con i gattini, funzionano molto i diversivi per far sfogare la sua voglia di gioco e i picchi di aggressività. Il primo è quello di sostituire le dita umane con piccoli giochi per gatti: ve ne sono di ogni foggia, scegli quello che ti sembra più adatto a lui e cerca di farlo concentrare su questi oggetti quando noti la sua voglia di mordicchiare e cacciare.

La seconda tecnica è quella di far sparire le tue dita tenendo in mano un oggetto, dunque invece che sulle tue mani si concentrerà su di un rametto, un bastoncino, un pezzo di plastica che potrà essere morsicato come se fosse una piccola e ghiotta preda.

Scopri su PetPassion.tv perché il gatto può diventare aggressivo