UN GATTO TIRA L'ALTRO

Anche se il proverbio originale non era proprio questo, nasconde una grande verità valida anche per il mondo felino. Dopo aver vissuto la bella esperienza di avere un micio in casa, viene subito voglia di ripeterla e di allargare la famiglia dei pelosi. Ma esistono regole da seguire per la scelta del secondo gatto? Dal sesso all'età ai consigli al suo arrivo, ecco una piccola guida all'ingresso del secondo micio in famiglia.

CUCCIOLO O ADULTO?

La scelta più che pensando all'età del secondo gatto va fatta guardando a quella del primo: se è già molto anziano, infatti, sarà meglio mettergli accanto un micio adulto, dal temperamento più calmo e già abituato alla vita casalinga. Se invece decidi di adottare un secondo gatto a poco tempo dall'arrivo di un micio appena nato in casa, per aiutarli a socializzare e giocare insieme è meglio pensare a un secondo giovane gattino. In ogni caso, il consiglio è quello di non aspettare troppo tra un’adozione e l'altra, proprio per far sì che il “primogenito” non si senta spodestato dal suo ruolo di re della casa all'arrivo della compagnia.

E IL SESSO?

La scelta tra un maschio e una femmina è molto personale e dipende anche dall'intenzione o meno di sterilizzare i gatti. Se la risposta è affermativa, non si pongono problemi di relazione fra i sessi: i maschi giocheranno tra loro senza azzuffarsi per segnare il territorio e maschio e femmina non cercheranno di accoppiarsi tra loro. Se invece la sterilizzazione non è avvenuta, è consigliabile avere a disposizione molto spazio all'aria aperta dove far giocare e dialogare i due mici!

L'ARRIVO IN CASA

Il momento in cui il secondo gatto varca la soglia è pari a quello di un inserimento all'asilo di un bambino: i contatti con il primo micio e con la casa vanno presi con naturalezza, senza forzare tempi e interazioni. Se il nuovo arrivato si nasconde sotto un mobile, meglio non correre a stanarlo riportandolo al centro dell'attenzione, forse ha bisogno di guardare il nuovo ambiente e il suo nuovo amico da una posizione sicura. È consigliato sempre comunque partecipare e restare vigili durante i primi incontri tra i gatti, che si annuseranno, avvicineranno e allontaneranno per diverse volte, perfino per settimane, prima di interagire davvero e instaurare un rapporto tra loro. L'ideale? Prendersi un periodo di vacanza di qualche giorno per seguire questo speciale inserimento casalingo.

LE COCCOLE

Mai dimenticare di coccolare e accarezzare i gatti di casa, soprattutto in questo momento. Attenzione a non fare errori come quello di dare più attenzioni al nuovo micio, pensando che sia più spaesato e insicuro. Avrai sempre dietro l'altro gatto che ti guarda e prende nota delle disattenzioni che sta subendo! L'amore va invece dosato e distribuito equamente, per rendere tutti felici (e coccolati).