CUCCIOLO O CANE ADULTO?

La prima discriminante è l'età del cane: se è un cucciolo, apprezzerà ogni presenza nuova trovando nel pet appena arrivato un ottimo compagno di giochi. Se invece è un cane adulto, è il caso di intervenire e aiutarlo ad accettare e rispettare il piccolo animale da compagnia, rassicurandolo per far sì che non provi gelosia o atteggiamenti aggressivi.

LE PRESENTAZIONI TRA CANE E IL NUOVO ANIMALE DA COMPAGNIA

Il momento dell'arrivo in casa del nuovo cucciolo è fondamentale per il futuro rapporto con il cane. E le presentazioni devono essere fatte con accortezza: tieni tra le mani il nuovo amico e avvicinalo al cane, dapprima tenendo una certa distanza di modo che possa iniziare a scoprirlo e sentirne gli odori, e poi sempre più vicino. Non lasciare che i due prendano confidenza da soli almeno all'inizio, per evitare che il cane pensi che si tratti di una preda. Il segreto sta nel dimostrare al cane che si tratta di un essere a te caro, di modo che intuisca subito che l'animale va rispettato al pari degli altri animali domestici.

NO ALLA GELOSIA

Per evitare atteggiamenti gelosi però, è bene saper calibrare le attenzioni date al nuovo animale domestico senza trascurare il nostro fedele compagno peloso. Il cane in casa non deve pensare che il piccolo animale da compagnia appena arrivato rubi il suo affetto, dunque le coccole andranno attentamente ripartite tra i due, cercando di non scontentare nessuno.

A OGNUNO IL PROPRO SPAZIO

È altrettanto importante che il piccolo pet – coniglio, furetto, criceto o gattino e così via – non sottragga a Fido spazi vitali importanti: l'amata area per il cibo, l'acqua e gli eventuali bisogni dovrà essere separata per ogni animale domestico e i pet di casa non dovranno condividere ciotole e spazi del relax. A ognuno dunque il suo importante spazio vitale, così potranno ritrovarsi nelle aree comuni per giocare in allegria.