Stai pensando di accogliere un nuovo gatto in casa e hai già altri animali?

Se seguirai con cura alcuni piccoli accorgimenti non avrai di che preoccuparti: il suo ingresso in famiglia sarà senza dubbio felice e tutt’altro che problematico.

Il gatto e la convivenza con altri animali

Anzitutto, come ci ricorda Mauro Ricci, l’esperto consulente Purina, un gatto che entra nella nuova casa può incontrare altri animali della sua stessa o di diversa specie.

E c’è una grossa differenza da tenere presente che caratterizza il gatto rispetto al cane: mentre il cane è un animale di branco abituato al gruppo, il gatto è un animale “sociale facoltativo” abituato cioè a una vita molto individuale che può essere compatibile anche con altri soggetti.

Mantenete l'ordine

In generale, quando in casa convivono diversi animali spetta al proprietario cercare di mantenere l’ordine e soprattutto garantire il benessere e la sicurezza dei suoi amici a quattro zampe.

In particolar modo all’inizio è meglio assistere ai momenti di incontro nei quali gli animali cominceranno a conoscersi e a studiarsi.

Inserire il micio in modo graduale

La prima cosa da fare è assicurarsi che l’inserimento del nuovo micio sia molto graduale per permettergli di adattarsi alla nuova casa e ai suoi ospiti senza costrizioni o forzature.

Inoltre bisogna garantire al nuovo arrivato di potersi muovere liberamente per esplorare e conoscere gli spazi e individuale eventuali nascondigli o luoghi da cui può fare la vedetta e controllare la situazione in tutta sicurezza.

Rispettare i tempi del gatto

Un’altra cosa essenziale è rispettare i tempi che sarà il gatto stesso a pianificare e decidere. Quando si sentirà pronto o ne avrà voglia, sarà il primo a cercare la socializzazione regalando emozioni e sorrisi inaspettati.

Se poi vuoi sapere tutto sul secondo gatto, leggi il nostro approfondimento sugli accorgimenti da usare per adottare il secondo gatto.