Prima dell'arrivo, prepara una stanza dove lui potrà sostare, per i primi giorni, con lettiera, acqua fresca, cibo.

SE IN CASA ARRIVA UN GATTO

Prima dell'arrivo, prepara una stanza dove lui potrà sostare, per i primi giorni, con lettiera, acqua fresca, cibo. Qui potrà saltare, camminare, girare giorno e notte senza che nessuno invada il suo spazio. Quando si sarà ambientato, potrà iniziare a esplorare anche il resto di casa con tranquillità. 

I GATTI SONO PIÙ DI UNO?

Ognuno dovrà avere le sue ciotole per cibo e acqua e, possibilmente, una lettiera privata, in modo da poter avere uno spazio tutto per sé: è un modo gentile per dire loro che sono unici, e ognuno di loro va rispettato.

È UN GATTINO APPENA SEPARATO DAI FRATELLINI E SORELLINE?

Se lo senti miagolare, prendilo in braccio con delicatezza e accarezzalo, cercando di calmarlo con le coccole. Puoi anche prendere una borsa dell'acqua calda e avvolgerla in un panno (per esempio una piccola copertina di pile) e metterla lì vicino a lui mentre sonnecchia allo scopo di ricreare il calore della cuccia.

ENTRA IN UNA CASA DOVE CI SONO ALTRI ANIMALI?

Non lasciarli subito da soli e se in casa c'è già un cane, finché non si sono annusati un po', tieni d'occhio. Normalmente non hanno problemi ad accettarsi a vicenda, basta qualche giorno e saranno capaci di far cadere qualsiasi barriera, tanto da stupirti. Ma non dimenticare di far sentire a entrambi il tuo affetto, cercando di far capire loro che in casa c'è tanto amore per tutti! Se puoi, per i primi giorni, prova a tenerli separati quando sono soli in casa. 

CI SONO BAMBINI?

Dovrai istruirli parlando loro di quello che sta succedendo prima dell'arrivo in casa del gatto. L'ideale è una bella riunione di famiglia, dove elencherai le cose da fare e da non fare dal momento in cui il felino varcherà l'uscio. Spiega ai bambini come trattare gli animali, come accarezzarli e maneggiarli. Metti in chiaro, infine, che gli animali non vanno forzati ma rispettati e che bisogna avere la pazienza di aspettare che siano loro a voler avvicinarsi e interagire. 

SE IN CASA ARRIVA UN CANE

È un cucciolo? Prepara con cura la sua cuccia, magari con una piccola scatola o una cesta dove si senta al sicuro e protetto, con una bella copertina calda tutta per lui. Crea anche il suo piccolo angolo per i pasti, con acqua fresca e ciotola per il cibo. Ricordati di chiamarlo subito con il nome che hai scelto per lui, sarà l'inizio di una nuova vita insieme.

La prima notte. Se è un cucciolo, è probabile che la prima notte con te trascorra un po' rumorosamente. Alzati e cerca di tranquillizzarlo con le carezze, ma se non vuoi che diventi un'abitudine, non portarlo nel lettone con te. Se resisterai, capirà subito quali spazi sono a lui dedicati e dopo poche notti la situazione si stabilizzerà.

È UN CANE ADULTO ADOTTATO?

Solitamente si tratta di animali già educati a non sporcare e a non salire sui divani e sui letti. Tuttavia, anche per loro vale la regola ferrea di spiegare subito le regole della casa senza tentennamenti. Nonostante abbiano già vissuto in appartamento, anche per loro una nuova casa è un territorio sconosciuto. Dunque lascia che prendano tutto il tempo e gli spazi per ambientarsi e conoscere piano piano tutti i familiari.

E SE CI SONO ALTRI ANIMALI?

Hai già un gatto e arriva un cane? Come per l'ingresso del gatto, è valida la regola di concedere piccoli spazi di avvicinamento blando e controllato. Se il gatto di casa sembra indisposto, allontanalo subito dal cane e aspetta un momento migliore per riavvicinarli. Nel caso dei cuccioli di cane, solitamente le cose sono più semplici: non hanno alcuna paura innata dei gatti e tendono a interagire immediatamente cercando di fare amicizia.