Che cosa vuol dire un gatto che fa le fusa? Le fusa sono il modo in cui il gatto manifesta il suo affetto, ma non solo: a volte servono per tranquillizzarsi quando ha paura o prova dolore.

Il messaggio delle fusa del gatto

La mamma gatta fa le fusa quando allatta i gattini per trasmettergli tranquillità e per farli addormentare dopo la poppata e allo stesso modo i gattini fanno le fusa per far capire alla mamma che va tutto bene e che hanno mangiato a sufficienza.

Da adulti poi i gatti continuano a fare le fusa per manifestare uno stato di benessere e appagamento e se le emettono mentre sono in braccio al proprietario significa che c’è uno stretto legame di affetto tra loro.

Le fusa e altri comportamenti del gatto

Le fusa spesso sono accompagnate ad altri comportamenti, tipo impastare con le zampine oppure la suzione dei tessuti, che riprendono i modi fare dei gattini con la mamma.

Fare le fusa per paura

Inoltre, le fusa vengono emesse nei momenti in cui il gatto prova paura o dolore, ad esempio succede spesso dal veterinario e la ragione è che aiutano il gatto a calmarsi come meccanismo di protezione.

Una curiosità in più: il potere curativo delle fusa del gatto

Secondo alcune ricerche le fusa del gatto, con un’emissione di 20-150 Hertz, vibrano a delle frequenze già note per interagire positivamente con l’organismo umano e per la sua salute, in particolare:

  • Stress - L’esposizione alle fusa del gatto riduce lo stress. Il suono continuo e la vibrazione rilasserebbero i nervi, rilasciando la tensione accumulata nei muscoli;
  • Cuore – Una ricerca di 10 anni dell’Università del Minnesota ha svelato come i proprietari di gatti riducano del 40% il rischio di subire una patologia cardiaca grave. Le fusa avrebbero un potere calmante e regolarizzante del battito, infatti i mici vi ricorrono non solo quando felici, ma anche quando impauriti;
  • Ossa - Le frequenze da 25 e 50 HZ, così come da 100 a 200 Hz, sono da tempo utilizzate in campo traumatologico per accelerare la saldatura delle ossa dopo fratture di varia intensità. Sono le stesse frequenze emesse dal gatto;
  • Pressione sanguigna - In uno studio chiamato Healing Power of Pets, il veterinario Marty Becker ha scoperto come le fusa del gatto riescano a mantenere la pressione sanguigna dell’uomo entro i valori normali di riferimento, aiutando così i soggetti ipertesi;
  • Ferite e infezioni - Sembra che sottoporsi a frequenze da 25 a 150 Hz possa aiutare la pelle a rigenerarsi dopo una ferita, inoltre ridurrebbe le infezioni perché tali frequenze risulterebbero killer per alcuni tipi di batteri.