Cani e gatti, grazie alla loro circolazione sanguigna e al pelo che li protegge, sopportano meglio il freddo rispetto agli umani.

Che freddo! Cosa accade al loro corpo?

Cani e gatti, grazie alla loro circolazione sanguigna e al pelo che li protegge, sopportano meglio il freddo rispetto agli umani. Ma vanno ugualmente protetti: per esempio i cani di taglia grande, grazie a una massa corporea maggiore, sono in grado di resistere più a lungo a temperature rigide rispetto ai cani di taglia piccola e a quelli dal pelo corto.

Se fuori piove e fa freddo, è bene asciugarli completamente al rientro; se nevica, invece, meglio non indugiare a lungo a passeggio per evitare che le loro zampe si feriscano con neve, ghiaccio o con il sale messo per proteggere le strade. Ricorda anche che nella neve il cane perde le tracce degli odori, dunque è bene tenerlo sempre sott'occhio affinché trovi la strada di casa. Per i gatti e i cani che vivono abitualmente fuori, è importante invece verificare costantemente il loro stato di benessere, controllare che abbiano un riparo dal freddo ben protetto, dove non piove, non entra neve, un rifugio perfettamente asciutto e coibentato, che non sia sottoposto alle correnti.

Se l'animale è anziano o ha particolari esigenze (per esempio è debole in seguito a una malattia) è bene farlo dormire sempre al caldo, in casa quando il termometro scende molto. Più genericamente, quando fa freddo è meglio non lasciare i cani o i gatti in garage o chiusi in auto a lungo in nostra assenza: le temperature troppo basse e la loro impossibilità a scaldarsi attraverso il movimento potrebbero raffreddarli.

Cibo, acqua e... spazzola

Controlla sempre che il tuo cane mangi e beva a sufficienza in inverno: inappetenza e segnali di starnuti potrebbero essere sintomo di un raffreddamento e in questo caso è bene consultare il veterinario.

Come gli umani, cani e gatti bruciano un maggior numero di calorie con il freddo, dunque anche l'alimentazione dovrà essere ricca di nutrienti. La ciotola dell'acqua invece, se viene lasciata fuori, va cambiata frequentemente per evitare che il liquido si ghiacci. Meglio scegliere in questo caso la plastica, che conduce meno rapidamente il freddo.

Come in estate, anche in inverno è fondamentale la toilette del cane e del gatto: spazzolando con costanza il loro pelo, farai un bel massaggio alla loro cute stimolandone la circolazione e li aiuterai a proteggersi ancora meglio dal freddo. Meglio invece diradare i bagni del cane e assicurarsi che, dopo il lavaggio, il pet sia completamente asciutto.