Quale animale domestico è il migliore amico dell’uomo? Ma lo sanno tutti: è il gatto! Perché mai? Infonde la calma, ti fa le coccole, ti fa sentire importante ed è una sveglia vivente. Tanti buoni motivi per averne (almeno) uno.

 

1. LA SVEGLIA PELOSA

Il tuo gatto è il tuo migliore amico in quanto ti sveglia sempre di buon'ora... anche quando potresti dormire. Una zampetta felpata che ti accarezza il viso, una leccatina sulla guancia, un bacino naso contro naso, un miagolio direttamente nell'orecchio, e per finire, fusa forsennate e massaggio sulla pancia: se un gatto decide che è l'ora di alzarsi, non c’è niente da fare. Ritieniti fortunato se il tuo felino non è ancora passato alla strategia dura, che prevede di tirar giù dai mobili, con la zampetta, tutto quello che può precipitare rovinosamente a terra, smartphone compreso. Ma del resto, che cosa c'è di meglio nella vita di una sveglia pelosa che fa le fusa? Nulla, solo un consiglio: se ha l’abitudine di “impastare” proprio sul tuo stomaco, assicurati che non diventi mai sovrappeso.



2. SE IL GATTO DIVENTA PAPERA

Sii sincero: il tuo gatto ti fa ridere. È un abbonamento al canale delle papere, a vita. È veramente famoso per la sua agilità, per i salti leggiadri, per l’eleganza della camminata, della corsa, degli agguati perfino. Ma quando capita la giornata storta, quando prende male le misure e salta cadendo insaccato a mo’ di salame, quando gli scivola la presa e rimane appeso per lunghi attimi prima di dare una panciata al pavimento, quando sgomma perché abbiamo passato la cera, quando si gonfia e assomiglia a un riccio, o scivola sotto al divano come se fosse un’anguilla, ammettilo: è esilarante! E la risata, si sa, è terapeutica.



3. UN ESPERTO DEL QUIETO VIVERE

Se lo rimproveri resta in silenzio e fa finta di niente. Se gli metti il muso e non gli parli, fa come se non esistessi e se arriva l’ora di pranzo sei nuovamente il suo migliore amico. Se ha combinato un pasticcio, non se ne cruccia affatto e fa lo gnorri. Non solo: stanne certo, negherebbe anche l’evidenza. Se hai ospiti che non amano i gatti, si aggirerà come se nulla fosse per il salotto e andrà a sedersi esattamente ai piedi di quello che meno vorrebbe stargli vicino. E tu, ti fai sempre patemi d’animo per il giudizio degli altri? Hai l’impressione di non essere accettato? Prendi esempio: lui, il tuo gatto, è un maestro quando si tratta di ignorare il giudizio altrui. 



4. L'AFFETTO CHE NON FINISCE MAI

Il micio ama coccole a profusione. Il contatto fisico, con fusa annesse, è il suo mantra e può diventare la tua salvezza dallo stress e dalla solitudine. Quando sei stanco della giornata lavorativa, quando sei giù di morale per una sconfitta o un caso sfortunato della vita, quando hai semplicemente hai l'influenza, c'è sempre qualcuno che ti viene vicino, si raggomitola su di te e ti guarda con occhi pieni d’amore, come se fossi il centro del mondo. E in effetti lo sei, il centro del suo mondo.



5. FA BENE ALLA PSICHE

Un piccolo, delicato e umido naso... ecco che cosa può cambiare la tua giornata: se tutto tende al grigio o, peggio, credi di essere il protagonista di un brutto film in bianco e nero; se non si ha voglia di scendere dal letto e sei così inerte da sentirti parte dell’arredamento, quale cura migliore di un morbidissimo micio che regala baci e fusa, delicati strofinamenti e sguardi pieni d’amore? La depressione, le nevrosi, sono patologie molto serie e il gatto è uno dei protagonisti della pet terapy: aiuta i malati senza suscitare un esagerato senso di responsabilità che altri animali rischiano di risvegliare in soggetti delicati, suscitando stress. Offre spontaneamente coccole e compagnia senza chiedere praticamente nulla in cambio. Non pretende mai, insegna il rispetto, aiuta la socializzazione e ha un modo di fare rilassante che insegna a godersi sempre la vita.