Pensi che il tuo cane di geometria non sappia nulla? E invece lui la usa ogni giorno nel suo codice comportamentale: osservalo bene e imparerai la geometria canina.

Il comportamento del cane e la linea retta

La linea retta è la via più breve per far litigare due amici a quattro zampe.

Ebbene sì, il cane ha una precisa e universale regola di comportamento: se si avvicina a un suo simile seguendo il percorso più breve fra il punto-cane A e il punto-cane B, allora sta comunicando intenzioni litigiose che solitamente culminano in una zuffa.

La linea curva nel cane

Cosa significa quando il cane avanza descrivendo una curva? Nel comportamento del cane le curve indicano intenzioni amichevoli verso i suoi simili.

Se vuole fare amicizia non si avvicinerà mai seguendo una linea retta, bensì dando il tempo all’altro cane di rendersi conto di quello che accade, di studiarlo e di far arrivare un messaggio amichevole.

Il punto (fermo) per il cane

Nel comportamento del cane il punto indica il posto in cui Fido resta fermo per comunicare che è assolutamente innocuo. Rimanere immobili è il modo migliore per dire che non si hanno intenzioni cattive e che si possiedono buona educazione e intenzioni degne di Gandhi. Solitamente questo atteggiamento viene usato quando tira una brutta aria fra due simili proprio perché è un chiaro segnale di sottomissione.

Il cane e i piani verticali

Osservando i comportamenti del cane si impara che quando staglia verso l’alto la coda, formando con il corpo un angolo a 90 gradi, significa che si sente sicuro di sé.

Poi, se in aggiunta si osservano orecchie dritte e in avanti e corpo rigido come un fuso e proteso anch’esso in avanti, significa che si sente dominante ed è bene non stuzzicarlo.

Il comportamento canino e i piani orizzontali

La quinta regola della geometria canina insegna un altro aspetto del comportamento del cane: se la coda descrive, nel suo movimento, dei piani orizzontali, allora Fido dimostra sottomissione e le sue intenzioni sono fraterne.

Alla coda è però legata una grande ricchezza comunicativa e per questo è fondamentale associare al suo linguaggio altri segnali del corpo.