Di norma i gatti sani hanno appetito e sono abbastanza vivaci. Se il tuo gatto è più mogio del solito o noti un calo nell'appetito, chiama subito il tuo veterinario di fiducia.

Come posso tenere la salute del mio gatto sotto controllo e accertarmi che il peso sia corretto?

I gatti in buona salute hanno le orecchie pulite, gli occhi brillanti e vispi e il naso umido e pulito; inoltre la cute non deve prudere eccessivamente né presentare zone senza pelo. L'urina e le feci devono avere un aspetto normale. Dovresti riuscire a pesare abbastanza facilmente il tuo gatto utilizzando una semplice bilancia pesapersone. Chiedi al veterinario il peso ideale del tuo gatto e ricordarti di controllarlo regolarmente. Puoi valutare tu stesso il suo peso facendo riferimento alla tabella di autovalutazione delle condizioni fisiche del gatto*. Un gatto in condizioni fisiche ottimali (non sovrappeso né sottopeso), se guardato di lato, ha la pancia che rientra leggermente e le costole non sono visibili ma sono facilmente individuabili al tatto. Chiedi consiglio al tuo veterinario su come monitorare al meglio il peso del tuo gatto. L'obesità è abbastanza comune e mantenere il peso forma del tuo gatto è la cosa migliore da fare per tenerlo in salute.

* Disponibile su FEDIAF (European Pet Food Industry Federation) a questo l'indirizzo: clicca qui.

Ho sentito che i gatti sviluppano molto facilmente malattie alle vie urinarie. Cosa posso fare per prevenirle?

Che cos’è la FLUTD

Spesso i gatti sviluppano malattie che colpiscono il tratto inferiore delle vie urinarie impedendo il corretto svuotamento della vescica e causando a volte anche un grave blocco dell'uretra, il condotto che trasporta l'urina dalla vescica all'esterno del corpo. La causa principale di questa condizione è la patologia delle basse vie urinarie (FLUTD), che non implica un unico problema, bensì una serie di sintomi clinici che possono avere più cause possibili.

Alcuni segni clinici della FLUTD sono minzione frequente e dolorosa, presenza di sangue nell'urina e il fatto che il gatto tende a leccarsi più frequentemente le parti intime.

Una delle terapie per la FLUTD consiste nel determinare la causa scatenante, che può includere calcoli alla vescica, blocco del tratto urinario, infezioni o persino stress. Alcuni gatti sono più soggetti allo sviluppo di malattie al tratto inferiore delle vie urinarie rispetto ad altri.

I gatti maschi sono generalmente più soggetti a blocchi uretrali, poiché il condotto è più sottile.

La FLUTD viene diagnosticata raramente nei soggetti con età inferiore a un anno: l'età media di solito si aggira attorno ai quattro anni, mentre i gatti di mezza età sono quelli più a rischio.

I gatti obesi, quelli abituati a stare in casa, quelli che fanno poco esercizio e i gatti sterilizzati sono i soggetti a rischio più elevato.

Se al tuo gatto è stata diagnosticata la FLUTD, chiedi consiglio al tuo veterinario su come aiutare al meglio il tuo amico. Se al tuo gatto sono stati diagnosticati i calcoli urinari, il tuo veterinario potrebbe chiedere a uno specialista una dieta che possa aiutare a ridurre il rischio che si ripresentino i calcoli.  Se il tuo gatto sviluppa una malattia FLUTD causata da stress, come la cistite idiopatica felina, il tuo veterinario potrebbe consigliarti diversi modi per aumentare l'apporto di acqua nella dieta del tuo gatto, come ad esempio scegliere alimenti umidi.

Prevenire le malattie alle vie urinarie

Se al tuo gatto non è mai stata diagnosticata una malattia FLUTD, puoi comunque ridurre il rischio di insorgenza prestando attenzione ai punti seguenti:

• Assicurati che il tuo gatto abbia sempre libero accesso a una ciotola di acqua fresca per incoraggiarlo a bere: in questo modo l'urina risulterà più diluita. Se possibile utilizza una ciotola in ceramica, perché quelle in plastica possono contaminare il sapore dell'acqua.

Scegli una ciotola bella grande, in modo che i baffi del tuo gatto non ne tocchino i bordi mentre beve e sistemala lontano dalla cassetta per lettiera e dalla ciotola per il cibo, se ti è possibile. Per incoraggiarlo a bere, inoltre, sistema più ciotole di acqua in punti diversi della casa. Se il tuo gatto beve più acqua, produrrà urina più diluita. In questo modo il rischio di formazione di calcoli sarà ridotto e la vescica del tuo gatto non rischierà di irritarsi a causa dell'urina concentrata.

• Incoraggia il tuo gatto a fare più esercizio e a giocare e muoversi con frequenza

• Cambia e pulisci la sua cassetta per lettiera frequentemente: i gatti sono animali molto puliti di natura. Se la cassettina è sporca, il tuo gatto non la utilizzerà e questo significa che l'urina starà più a lungo nella sua vescica, con la possibilità di causare infezioni e formazione di calcoli.

Evita bruschi cambiamenti nella dieta del tuo gatto (specialmente durante il passaggio da una dieta umida a una secca), onde evitare attacchi di diarrea. Se ciò si verifica, l'acqua viene espulsa insieme alle feci e non nell'urina, causando un'elevata concentrazione di urina e tutti i problemi che ne derivano.

• Utilizza una dieta specifica (ad esempio i prodotti Friskies) che consente al tuo gatto di produrre un'urina moderatamente acida per ridurre il rischio di formazione di calcoli. Se puoi, lascia a disposizione del tuo gatto dei croccantini per tutto il giorno, piuttosto che diversi spuntini: in questo modo il pH dell'urina rimarrà costante per l'intera giornata.

• Evita di stressare il tuo gatto. Le situazioni stressanti come traslochi, l'arrivo di un bebè e addirittura condizioni meteo avverse, sono tutte possibili cause scatenanti della FLUTD nei gatti. Cerca di rendere qualsiasi condizione di passaggio il più semplice possibile per il tuo gatto, in modo da causargli poco stress. Chiedi consiglio al tuo veterinario su come aiutare il tuo gatto a superare eventuali situazioni stressanti

Gli alimenti adatti

Le ricette Purina Friskies® sono elaborate in modo da favorire la salute delle vie urinarie del tuo gatto. Tutte le nostre formule prevedono alimenti completi e bilanciati in grado di soddisfare il fabbisogno nutrizionale di un gatto sano. Le nostre formule sono state sviluppate da esperti nutrizionisti e veterinari per aiutare a mantenere un pH dell'urina equilibrato e contengono minerali bilanciati che aiutano a mantenere un sistema urinario sano del tuo gatto.  I nostri alimenti non sono da utilizzare per curare gatti ammalati.

CONSIGLI SULLA TOELETTATURA DEL GATTO

Come posso spazzolare al meglio il mio gatto?

Spazzolare regolarmente il tuo gatto lo farà sentire meglio e gli donerà un aspetto migliore. Oltre a rimuovere il pelo morto e mantenere cute e pelliccia sane, una buona e regolare spazzolatura ti consente di stabilire un forte legame con il tuo gatto, riduce il rischio di formazione di boli di pelo e ti dà l'opportunità di controllare il livello generale di salute del tuo amico.

Cerca di spazzolare il tuo gatto molto di frequente, soprattutto quando è piccolo. Una spazzolatura regolare ti consente di individuare parassiti o ferite cutanee, evita che il tuo gatto lasci i peli sul divano e fortifica il vostro legame. In linea di massima, è consigliato spazzolare i gatti con cadenza settimanale, ad eccezione di quelli a pelo lungo che andrebbero spazzolati tutti i giorni.

La spazzolatura del gatto

Il pelo dei gattini è più soffice, morbido e corto rispetto a quello dei gatti adulti. Anche se non è necessario spazzolarli, è comunque consigliabile abituarli fin da piccoli. E proprio perché ai gattini piace essere spazzolati, il tuo piccolo amico ti vorrà ancora più bene. La maggior parte di essi arriverà di corsa non appena vedrà il pettine o la spazzola nella tua mano.

Come spazzolare il tuo gatto:

• Se il gatto è a pelo corto, utilizza un pettine di metallo a denti fini e una spazzola di gomma o con setole naturali una volta a settimana per rimuovere il pelo morto.

• Pettina con cura il tuo gatto seguendo la direzione del pelo.

• Usa la spazzola prima contropelo, poi di nuovo nella direzione in cui cresce il pelo.

• Se invece il gatto è a pelo lungo, spazzolalo tutti i giorni con un pettine di metallo.

• Sciogli i nodi con le dita o taglia con cura quelli più resistenti con un paio di forbici con la punta arrotondata. In alternativa, se hai paura di ferire accidentalmente il tuo gatto, puoi chiedere aiuto al tuo veterinario.

• Se al gatto non piace essere spazzolato, prova a distrarlo con qualche croccantino, un paio di carezze o parlandogli in tono rassicurante e poi inizia a spazzolarlo.

Posso fare il bagno al mio gatto?

Vedere il tuo gatto sempre curato e in forma ti renderà fiero di lui. Anche se i gatti a pelo corto potrebbero trascorrere felicemente la loro vita senza mai avere bisogno di essere lavati, potrebbe essere necessario fare loro un bagno di volta in volta. I gatti a pelo lungo o quelli di razza, invece, hanno bisogno di bagni frequenti: è necessario quindi abituarli fin da piccoli a fare il bagnetto in acqua calda. La maggior parte dei gatti non ama l'acqua e tende a diventare aggressiva durante il bagno: se per questo motivo non te la senti di lavare da solo il tuo gattino, chiedi al tuo toelettatore di fiducia o al tuo veterinario.

Come posso pulire i denti, le unghie, le orecchie e gli occhi del mio gatto?

I gatti sono animali molto puliti di natura, quindi in realtà devi fare molto poco. Fai un controllo generale una volta a settimana pulendogli le orecchie e gli occhi con un batuffolo di cotone umido e controlla i denti e le unghie. Dovresti lavare i denti del tuo gatto una volta al giorno, utilizzando spazzolino e dentifricio specifici. Abituando il tuo gattino allo spazzolino e al dentifricio fin da subito, avrai un rischio minore di dover ricorrere a una pulizia dentale quando sarà adulto. Man mano che impari a conoscere il tuo gatto, noterai che le sue unghie sono formate da strati. Quando si arrampicano su un albero o utilizzano il graffiatoio, lo strato esterno delle unghie viene rimosso per lasciar spazio a un nuovo strato più affilato. Troverai spesso gli strati di unghie che vengono rimossi nelle vicinanze del suo graffiatoio preferito. Questo è il motivo per cui non è necessario tagliare le unghie ai gatti sani e attivi. Al contrario, invece, è necessario fare qualche manicure ai gatti anziani o a quelli che fanno poca attività. Se pensi che il tuo gatto abbia bisogno di tagliare le unghie o di una pulizia dentale, prenota una visita e chiedi consiglio al tuo veterinario.

VACCINAZIONI

Devo fare le vaccinazioni al mio gatto?

I gatti hanno bisogno di essere visitati dal veterinario una volta all'anno per le vaccinazioni. Chiedi consiglio al tuo veterinario e tieni nota dei vaccini fatti e di quelli da fare. In generale, i gattini necessitano di almeno due vaccinazioni iniziali e di un richiamo annuale. Dato che le vaccinazioni obbligatorie variano in base alla zona geografica, parlane con il tuo veterinario e chiedi consiglio su quale sia il miglior piano da attuare.

PARASSITI INTERNI E PULCI

Come devo fare per curare i parassiti interni del mio gatto?

I parassiti interni presenti maggiormente nei gatti sono i vermi cilindrici e i vermi piatti.

I vermi cilindrici infestano in particolar modo i gattini. Si consiglia di sverminare i gattini fino a 6 mesi, poi a 9 mesi e di nuovo a 12 mesi. È consigliato ripetere il trattamento anti vermi due volte l'anno anche nei gatti adulti. Alla prima vaccinazione, chiedi al veterinario un regime anti vermi.

I vermi piatti sembrano piccoli chicchi di riso e li puoi trovare incastrati tra il pelo della coda o nell'ano del gatto. I gatti possono contrarre questo tipo di parassita cacciando e mangiando la loro preda (ad esempio uccelli, topi, ecc.), mangiando carne cruda o dalle pulci presenti nel pelo. Per eliminare definitivamente questo parassita particolarmente ostinato, chiedi consiglio al tuo veterinario anche sull'antipulci da adottare.

Come posso trattare le pulci nel mio gatto?

Le pulci non sono solo un problema del tuo gatto. Per ogni pulce che vive sulla cute del tuo gatto potrebbero esserci novantanove pulci pronte a invadere la tua casa. Le pulci sono i parassiti esterni più comuni nei cani e nei gatti. Gli esemplari adulti possono vivere per mesi e trascorrono il tempo cibandosi e deponendo uova nella cute del tuo gatto. Nei negozi specializzati e nelle cliniche veterinarie puoi trovare tantissimi trattamenti anti pulci e anti vermi. Chiedi consiglio al tuo veterinario su quale prodotto è meglio usare per il tuo gatto e per la casa.

IL PERIODO DEL CALORE

Come faccio a sapere se la mia gatta è in calore (in estro)?

Le gatte entrano in pubertà tra i cinque e i nove mesi di vita e l'estro inizia in modo improvviso. Se la gatta si accoppia, il periodo di calore finisce all'improvviso in seguito a più accoppiamenti al giorno. In assenza di accoppiamento, l'estro dura da cinque a dieci giorni e torna a manifestarsi dopo un periodo che va da cinque a dodici giorni. I segni dell'estro possono allarmare i proprietari, preoccupati dal pensiero che la gatta sia in preda a dolori lancinanti: per questo motivo spesso si rivolgono al veterinario. In questo periodo, infatti, la gatta miagola molto forte e si lamenta (le razze orientali sono particolarmente rumorose), muove la coda, alza la parte finale del corpo e si accuccia sulle zampe anteriori. Generalmente si ritiene che la maggior parte delle gatte vada in calore tre o quattro settimane dopo aver partorito. In realtà, alcune gatte rimangono incinte quando stanno ancora allattando i gattini.

COSA DEVO FARE SE IL MIO GATTO PRESENTA INSUFFICIENZA RENALE, FLUTD, DIABETE, ALLERGIE, ASCESSI O ALTRI PROBLEMI SIMILI?

Se al tuo gatto viene diagnosticata una di queste malattie, dovresti chiedere al tuo veterinario maggiori informazioni in merito, sui trattamenti da fare e su eventuali diete specifiche da seguire. Sebbene non possa sostituire una visita, dai un'occhiata al sito Web sulle diete veterinarie di Purina all'indirizzo www.purinavets.eu.