Il cucciolo di cane è arrivato finalmente a casa ed è arrivato anche il momento di insegnargli dove fare i bisogni. Ecco come abituare il cane all'uso della traversina, facendo in modo che poco alla volta si abitui a fare i bisogni al momento delle passeggiate.

Le traversine per cani sono come dei tappetini quadrati o rettangolari che da un lato sono fatti di un materiale assorbente e dall'altro lato sono invece impermeabili. Posizionati a terra consentono quindi al cane di fare i propri bisogni sul pavimento di casa senza sporcarlo.
Molti proprietari trovano utile il loro utilizzo quando il cane è cucciolo e deve ancora imparare a fare pipì fuori casa, durante le passeggiate. In alcuni casi il cane mantiene poi questa abitudine anche da adulto, pur essendo perfettamente in grado di sporcare fuori casa. Ma come si fa ad abituare il cane a fare i bisogni sulla traversina?

Abituare il cucciolo a fare i bisogni sulla traversina

Quando il cane è cucciolo è normale che faccia pipì dove gli capita, per cui è necessario armarsi di pazienza e aspettare che impari l’uso della traversina, qualora si scelga questa opzione.
Bisogna comunque tenere a mente che, se da un lato è vero che la consistenza soffice del materiale di cui è fatta la traversina è mediamente attraente per il cane, dall’altra non è garantito al cento per cento che gli piaccia farci sopra i propri bisogni. In questo caso bisognerà rassegnarsi e attendere con pazienza che il cucciolo cresca e poco alla volta apprenda che i bisogni si fanno fuori casa.
L’importante è premiarlo e gratificarlo sempre quando questo avviene, così da rafforzare il comportamento. Allo stesso modo, è necessario premiarlo qualora dovesse effettivamente fare i bisogni su una delle traversine posizionate in giro per la casa: in questo modo la volta successiva sarà più incentivato a ripetere quell’azione invece di fare la pipì in un punto qualsiasi del pavimento.
É sempre consigliabile mettergli a disposizione più traversine collocate in luoghi strategici (che siano sempre gli stessi) piuttosto che lasciargliene usare una soltanto, ed è bene cambiarle spesso e tenerle sempre pulite. Al tempo stesso è preferibile eliminare i tappeti qualora ve ne siano, poiché per il cane rappresenterebbero un’ottima alternativa alla traversina. In tutti i casi, anche se il cane si abitua all’uso della traversina non bisogna assolutamente privarlo delle sue passeggiate quotidiane: la traversina può venire in aiuto ma non può essere un sostituto delle esigenze del cane.
Quando il cane è adulto e fa pipì in casa è consigliabile un consulto con il medico veterinario di fiducia, poiché alla base di questo comportamento potrebbero esserci problemi di salute.

Insegnare al cane a non fare pipì in casa

Se il cane non è più cucciolo è difficile che apprenda volentieri l’uso della traversina, ma se sporca in casa e non ci sono problemi di salute è comunque possibile insegnargli che il momento giusto per fare i suoi bisogni è quello delle passeggiate. Ovviamente è necessario che le passeggiate avvengano con la giusta frequenza, non bisogna sgridare il cane quando sporca in casa ma bisogna premiarlo quando lo fa nel posto giusto.
Per disincentivare il comportamento scorretto è opportuno pulire bene dove ha sporcato in casa in modo che non rimangano degli odori, dopodiché è consigliabile abituarlo a una routine che lo agevoli nelle sue normali funzioni fisiologiche. Per esempio portarlo a passeggio poco dopo il momento dei pasti potrebbe essere d’aiuto.